La Spagna è conosciuta anche per le tante feste e la voglia di divertirsi che si respira da Nord a Sud, da Est a Ovest (isole comprese). Se controllate il calendario delle feste in Spagna ne troverete almeno una ogni mese. Abbiamo quindi deciso di presentarvi le 8 migliori feste in Spagna, includendo anche le fiere e manifestazioni popolari in generale.

 

Le 8 migliori feste in Spagna

Las Fallas (Valencia)

Una delle feste più conosciute e che durano di più in termini di giorni è “Las Fallas” di Valencia. Inizia l’ultima domenica di febbraio e termina il 19 marzo. I giorni principali di questa festa vanno dal 13 al 18 di marzo. E’ difficile spiegare in poche parole cosa sia Fallas, se non un mix di esplosione di petardi, strutture in polistirolo, giochi di luci, cibo di strada, feste in ogni angolo della città e tanto altro. Dimenticate tutte le feste che avete visto fino ad ora in giro per il mondo, Fallas è affascinante e sorprendente.

Durante l’ultima settimana di Fallas, la città si riempie di strutture in polistirolo alte diversi metri con che raffigurano persone o situazioni attuali con toni satirici e provocatori. Questi veri e propri monumenti sono costruiti durante tutto l’anno dai casal Falleros. Passeggiate per le vie della città per vederli tutti.

 

Un altro spettacolo dentro la festa consiste nella “Mascletà”. Ogni giorno alle 14.00, nella piazza principale (Plaza del Ayuntamiento), si celebra questo spettacolo di fragorosi petardi.

La festa si conclude la sera del 19 marzo con la “cremá”, ovvero tutte le Fallas vengono bruciate e ridotte in cenere. Dal giorno successivo si inizia a programmare la festa dell’anno successivo.

La Semana Santa (Siviglia, Malaga e principalmente tutta l’Andalucia)

La settimana che va dalla domenica delle Palme al giorno di Pasqua è la settimana più “sentita” in Andalucia, principalmente nella capitale Siviglia e nella città di Malaga.

Che siate credenti o meno, la semana santa è qualcosa a cui dovreste assistere almeno una volta nella vita.

La spiritualità che si respira durante questi giorni è unica al mondo. Durante tutto l’anno le storiche Cofradías si preparano per sfilare durante la semana santa col rispettivo “trono” o rispettivi “troni” (infatti spesso in ogni sfilata ci sono più di un trono). Per trono si intende un santo che viene portato in giro per la città da numerose persone. Il tutto accompagnati dal suono dei tamburi che crea un ambiente molto suggestivo.

La Tomatina (Buñol, Comunidad Valenciana)

Avete mai sentito parlare di una festa dove la gente per strada si lancia addosso chili e chili di pomodori? Ecco, la festa in questione è la Tomatina di Buñol.  Da oltre 70 anni, l’ultimo mercoledì di agosto, si celebra questa al quanto curiosa festa che ogni anno attira migliaia di turisti da tutto il mondo in questo piccolo paesino della Comunidad Valeciana.

 

La Tomatina è il punto finale di una settimana di feste, sfilate tradizionali, fiere e mercati. Negli ultimi anni questa festa è diventata così popolare che hanno dovuto limitare la sua capacità ad un massimo di 20.000 partecipanti. Vi consigliamo quindi di acquistare i biglietti in anticipo.

La Festa Mayor de Grácia (Barcellona)

Durante tutta l’estate troverete feste popolari nei vari quartieri di Barcellona, ma la festa più originale ed importante è la Fiesta de Grácia, celebrata nel mese di agosto nell’omonimo quartiere di Grácia.

L’emblematico rione diventa quindi un mix di arte, cultura, tradizione e, come spesso accade in Spagna, di esagerazione. Il concetto del festival Gràcia è che tutte le vie si sfidano tra di loro per vincere il premio della via meglio decorata. Non crediate che sia un gioco sciocco perché le vie prendono la competizione molto sul serio! Ogni via concorre per offrire le decorazioni più originali regalando quindi a chi le visita uno spettacolo di luci e colori.

Durante questa festa potrete anche assistere a sfilate, mostre, mercati tradizionali e tanto altro. Soprattutto se siete amanti della notte, potrete godere di tantissime feste che durano fino alla mattina successiva.

Fiestas de Sant Joan en Ciutadella (Menorca)

Le festa di Sant Joan a Ciutadella è unica e veramente spettacolari. Per alcuni giorni la città di Ciutadella nell’isola di Minorca diventa un luogo di celebrazioni. La festa sta diventando sempre più popolare tanto che ora molti turisti vengono appositamente per festeggiarla.

L’inizio della festa è rappresentato dal “día des Be” che si tiene la domenica prima di Sant Joan. In questo giorno viene rappresentato Sant Joan Baptista che cammina a piedi nudi per le strade di Ciutadella con un agnello bianco sulle spalle. Nel pomeriggio, alle 20:00 circa, c’è una “guerra” di nocciole nell’Avinguda de la Constitució. Il giorno 23, vigilia di Sant Joan, c’è uno dei momenti più sentiti della festa, ma anche più “pericolosi” per gli spettatori. Infatti vengono lasciati dei cavalli in giro per la Plaça des Born che “danzano” al ritmo di musica.

Il giorno di Sant Joan è il giorno più importante. La manifestazione più spettacolare si tiene alle 19, ovvero “els Jons des Pla”, ovvero una sfida tra cavalieri dove migliaia di persone si accalcano per vedere chi sarà il vincitore.

La Feria de Abril (Siviglia)

La Feria de Abril di Siviglia è una delle feste più famose al mondo. Nasce nel 1847 come fiera del bestiame, ma col passare del tempo la festa ha preso il sopravvento sulla fiera diventando così un evento fondamentale per la città di Siviglia.

 

Generalmente la festa dura da sabato a sabato e si tiene nel mese di Aprile. Le date si scelgono di anno in anno. Nell’occasione dell’anno 2019, la festa si terrà in via eccezionale dal 4 all’11 maggio (dovendo così anche cambiare nome).

La festa inizia con la prova delle luci (prueba del alumbrao), dove si accendono le migliaia di lampadine colorate del recinto della fiera e l’ingresso principale, che è alto quasi 50 metri e cambia ogni anno.

 

La feria si vive principalmente nelle casetas (casette fieristiche), formate da vari soci. Le casetas sono degli spazi familiari nelle quali vengono accolti amici, parenti ed invitati. Durante la festa scorrono fiumi di vino e birra. E’ una delle migliori occasioni per vedere il famoso ballo della sevillana (ballo tipico dell’Andalusia).

 

Durante la festa la gente veste gli abiti tipici dell’Andalusia: gli uomini indossano indumenti campestri tradizionali, e le donne il vestito flamenco o da gitana. Durante il giorno, la fiera si riempie di amazzoni, cavallerizzi e carrozze riccamente decorate. È la cosiddetta passeggiata dei cavalli, alla quale è possibile partecipare noleggiando un calesse con conducente del servizio regolare.

Boloencierro (Mataelpino, Madrid)

Immaginate di correre a tutta velocità mentre scappate da una gigantesca palla di 150 chili di peso che vi rincorre. Benvenuti alla festa del Boloencierro a Mataelpino nella Comunidad de Madrid.

Mataelpino, letteralmente “uccidi il pino” è un piccolo comune di 1700 abitanti, a 50 km di distanza da Madrid.

El encierro (la chiusura), consiste sostanzialmente nel trasferimento dei tori dal recinto in cui vengono portati alcuni giorni prima dello spettacolo fino all’interno del corral, il recinto dell’arena, in cui vengono rinchiusi (da cui il nome).

La bola è la palla che durante questa festa rappresenta il toro che, per fortuna, non viene più utilizzato. La palla viene rilasciata più volte e vengono suddivisi i partecipanti in turni tra i minori e maggiori di 16 anni di età.

Feria del Cavallo (Jerez)

Cosa è la Fiera dei Cavalli di Jerez? E’ un mix di gioia, balli locali, divertimento, vino e tanto cibo andaluso. Ovviamente, inoltre, tante feste col cavallo.

Durante i sette giorni di festa si possono visitare più di 250 casette, tutte aperte al pubblico, con un’atmosfera davvero unica.

Al loro interno si può bere vino, degustare i prodotti locali e ballare. Questa feria è anche un’ottima occasione per vedere dal vivo stupendi animali di pura razza grazie a sfilate equine, gare equestri, concorsi internazionali di salto ostacoli, doma dei cavalli, rally equestre, mostre di bestiame scelto ed aste.

 

Da tenere anche in considerazione il parco “González de Hontoria” che durante questi giorni è il palcoscenico di tanti spettacoli da parte di bravissimi fantini con i loro cavalli.